Pranu Muttedu

You are here

Pranu Muttedu - Goni

A pochi chilometri dall'abitato di Goni, lungo la provinciale per Cagliari e ad appena mezz'ora di macchina dal capoluogo, è possibile visitare il parco di Pranu Muttedu, uno dei più suggestivi siti archeologici della Sardegna. L'area del parco si divide in due parti, per un estensione totale di circa 200 mila mq. Al suo interno si trova un importante compendio monumentali del periodo preistorico sardo. Gli scavi, svolti all'inizio degli anni '80, hanno portato alla luce numerosissimi manufatti di diversa tipologia e fattura, riferibili a comunità stanziali di cultura "Ozieri" risalenti al Neolitico recente (3200 – 2800 a.C).

La presenza di numerose tombe e menhir fa pensare ad un utilizzo del sito in funzione di riti sepolcrali e religiosi, collegati al culto degli antenati. Il complesso archeologico Presenta la più alta concentrazione di Menhir che si conosca in Sardegna (circa sessanta, variamente distribuiti in coppie, allineamenti o gruppi).

L'intero complesso monumentale sorge su un aria fittamente ricoperta da querce secolari e da altre essenze tipiche della macchia mediterranea. La combinazione di un cosi ricco e raro patrimonio monumentale con quello boschivo ed ambientale, la varietà dei colori e dei profumi delle numerose essenze in perenne fioritura conferiscono al sito caratteristiche originali e di particolare suggestione.

Il Parco Archeologico è aperto tutti i giorni
dalle ore 8:30 alle ore 18:00 Orario Invernale
dalle ore 8:30 alle ore 20:00 Orario Estivo 
L'ingresso al parco comprensivo di guida è di:
€ 4,00 per gli adulti
€ 3,00 per gruppi superiori alle 20 unità
€ 2,00 per gli studenti.

Telefono: +39  070-982059

Comuni correlati

Mappa

GET IN TOUCH

  • C/o Complesso Dedoni
       Via Igola Zona Industriale Casic
       09030, Elmas (CA) - Italy
  • Phone: +39 0702110432
  • Email: info@laghienuraghi.it

Il Consorzio Turistico dei Laghi

Il Consorzio nasce con l’intento di promuovere il territorio e le aziende del Sarcidano e della Barbagia di Seulo e di programmare azioni per lo sviluppo integrato del comparto turistico. Il Consorzio conta 12 comuni (Orroli, Nurri, Siurgus Donigala, Goni, Serri, Isili, Nurallao, Esterzili, Seulo, Sadali, Villanovatulo, Escolca ) e 14 soci privati.

PHOTOSTREAM FLICKR

Newsletter